Gennaro Gattuso tra Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (foto AC Milan)

CALCIOMERCATO MILAN – Da Gennaro Gattuso e della società è già stato annunciato che il club nella prossima campagna acquisti farà 3-4 colpi per migliorare e completare la squadra. Nessuna rivoluzione, quella è già stata fatta nell’estate scorsa.

Tenendo conto della mancata qualificazione in Champions League e dei probabili paletti UEFA al calciomercato Milan, c’è molta curiosità di vedere come si muoverà Massimiliano Mirabelli nei prossimi mesi. Sono monitorati alcuni profili a parametro zero, qualcuno già bloccato come Pepe Reina e Ivan Strinic, ma anche altri che potrebbero sbarcare a Milanello. Ci si attende anche qualche investimento, soprattutto in determinati reparti.

Calciomercato Milan, tre colpi richiesti da Gattuso

Nella giornata di ieri è andato in scena un incontro importante tra Marco Fassone, Massimiliano Mirabelli e Gennaro Gattuso a Milanello. Si è parlato sia della programmazione estiva della squadra, tra preparazione fisica e amichevoli internazionali, e sia del calciomercato.

Secondo quanto spiegato oggi dal Quotidiano Sportivo, il mister ha richiesto tre rinforzi specifici: una mezzala con gol nei piedi, un esterno offensivo e un centravanti. Queste sono le richieste avanzate da Rino alla dirigenza per rinforzare la squadra. Si tratta di tre ruoli in cui è evidente che al Milan manchi qualcosa sotto il profilo qualitativo e realizzativo. C’è bisogno di intervenire e i vertici societari faranno in modo di accontentare Gattuso.

La riunione di ieri sembra aver rafforzato la posizione di Mirabelli, visto che negli ultimi giorni il direttore sportivo rossonero era stato messo in discussione. Si è parlato di una proprietà cinese non entusiasta, però dovrebbe essere ancora lui a guidare il calciomercato in estate confrontandosi sia con Gattuso per valutazioni tecniche che con Fassone per l’aspetto economico. Sullo sfondo rimane il nome di Walter Sabatini, rimasto libero dopo la risoluzione del contratto con Suning Sports.

 

Redazione MilanLive.it