Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – La stitichezza dell’attacco del Milan nel mese di aprile fa spavento: solo due reti realizzate nelle ultime cinque gare di campionato, un bottino troppo misero.

La crisi delle punte rossonere è uno dei crucci sui quali Gennaro Gattuso sta provando a lavorare, visto che una squadra come il Milan, ancora in lotta per l’Europa, dovrebbe contare su una fase offensiva fluida e concreta. La cura alla suddetta stitichezza realizzativa potrebbe essere Patrick Cutrone: secondo la Gazzetta dello Sport nel consueto ballottaggio tra le tre punte presenti in rosa, Gattuso dovrebbe affidarsi a colui che ha segnato più di tutti in campionato, 7 reti finora nonostante il ragazzo di Como sia il più giovane ed inesperto del reparto.

Nikola Kalinic e André Silva dovrebbero partire dalla panchina, con la speranza che se dovesse servire in corsa possano dare una mano come successo anche in passato. Ma la fiducia del Milan oggi è tutta sul baby Cutrone, che dovrà mettere il solito entusiasmo sul campo e dare punti di riferimento importanti nel 4-3-3 che mister Gattuso schiererà al Dall’Ara. Il classe ’98 non segna però dalla gara interna contro il Chievo di metà marzo, non a caso quella che fu l’ultima vittoria stagionale del Milan. Ecco perché sbloccarsi sotto porta potrebbe rappresentare per Cutrone e per la sua squadra una svolta per il finale di campionato.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it