Christian Abbiati
Christian Abbiati (foto acmilan.com)

NEWS MILANChristian Abbiati nel pre-partita di Juventus-Milan di Coppa Italia/TIM Cup è intervenuto ai microfoni di Rai Sport.

Il club manager rossonero ha così esordito: «Sarà una gara difficile, ma abbiamo iniziato questa competizione con massima concentrazione per arrivare in finale. Oggi giochiamo contro una grande squadra e ce la metteremo tutta per far felici i tifosi. La vittoria ci porterebbe matematicamente in Europa League, noi comunque pensiamo a vincere il trofeo e non dimentichiamoci che siamo sesti in campionato, dunque abbiamo due risultati disponibili a Bergamo».

Abbiati prosegue il suo intervento spiegando la voglia di vincere questa Coppa Italia: «Vogliamo interrompere il ciclo della Juventus, ce la metteremo tutta. La affronteremo con massima concentrazione. A Torino abbiamo perso, però abbiamo fatto un’ottima prestazione. Tutti i giocatori daranno il massimo».

Leonardo Bonucci nel pre-partita è entrato da solo in campo per qualche minuto, prima di essere raggiunto dalla squadra: «Lo fa ogni partita, è il primo a entrare in campo per stare da solo qualche minuto. E’ il nostro capitano, è un leader e un grande campione. Farà una grande prestazione. Sicuramente la sente più degli altri, ha passato tanti anni alla Juventus e oggi farà di tutto per far vincere il Milan».

Abbiati termina parlando dell’importanza di vincere la Coppa Italia e anche di altro: «Sarebbe tanto importante vincere, oggi per noi è come la coppa del mondo. E’ un punto di partenza su cui costruire tanto, la base c’è e il trofeo può dare fiducia all’ambiente. Yonghong Li? Sarà presente, lo abbiamo sequestrato e portato a Roma (ride, ndr). Buffon? I grandi campioni faticano a decidere quando smettere. Per me non fu facile».

 

Matteo Bellan