Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci (©Getty Images)

Leonardo Bonucci amareggiato per il pareggio subito nel recupero di Atalanta-Milan. Una vittoria avrebbe dato l’accesso diretto alla fase a gironi di Europa League. Ora sono sicuri i preliminari, che però vanno evitati battendo la Fiorentina a San Siro.

Il capitano rossonero nel post-partita ha così parlato ai microfoni di Sky Sport: «Non c’è da festeggiare. E’ vero che abbiamo centrato l’obiettivo minimo, ma domenica ci attende un’altra battaglia che dobbiamo portare a casa per andare all’Europa League e preparare alla grande la prossima stagione. Stasera avrei preferito viverla diversamente, però sono stati bravi loro a crederci. Noi con un po’ più di attenzione potevamo portarci a casa la vittoria che chiudeva il campionato. Inutile piangere sul latte versato, ormai è andata così. Pensiamo a preparare bene la Fiorentina, ci servirà un San Siro pieno».

Bonucci confessa che aveva aspettative migliori quando ha deciso di sposare il progetto rossonero: «All’inizio dell’anno avevo fatto un pensiero diverso su quella che poteva essere la stagione del Milan. Il campo ha detto che dobbiamo ancora migliorare. Fortunatamente nella seconda parte siamo cresciuti. Purtroppo abbiamo perso punti per strada contro squadre che giocavano per le salvezza, se vuoi diventare una grande squadra questo non te lo puoi permettere. Tutto fa insegnamento. Abbiamo tanti giovani che saranno più pronti nella prossima stagione».

Il capitano della squadra di Gennaro Gattuso rivela le parole pronunciate ai compagni prima della partita contro l’Atalanta: «Prima della partita ho detto che oggi avremmo dovuto essere, prima che giocatori, uomini. Solo così potevamo rendere una partita difficile alla nostra portata, come abbiamo dimostrato».

A Bonucci viene domandato se abbia detto qualcosa di particolare dopo Juventus-Milan a Gianluigi Donnarumma: «A Gigio ho detto che alla sua età ne facevo peggio di lui. Però quando sbagliavo ero lì a capire il perché e dove per migliorare. Di errori ne facciamo tutti, ma abbiamo la possibilità di recuperare e dimostrare che siamo all’altezza della situazione. Donnarumma oggi ha fatto una buona partita, gestendo bene le pressioni. Deve crescere, purtroppo ha tante pressioni ma può diventare un grande portiere».

 

Matteo Bellan

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it