Alessandro Nesta
Alessandro Nesta (Foto acperugiacalcio.com)

Alessandro Nesta è il nuovo allenatore del Perugia, l’ex difensore del Milan e della nazionale italiana oggi è stato ufficialmente presentato ed ha parlato anche in conferenza stampa trattando diversi temi.

Anzitutto un commento sulla situazione che lo aspetta al Perugia, con l’ultima giornata di campionato e i play-off già conquistati: “Ora dobbiamo vincere con l’Empoli per creare entusiasmo, per caricarci. Poi magari andiamo ad affrontare i play-off con un’altra mentalità. Io sono arrivato e per me è l’anno zero. Spero che anche i tifosi capiscano e resettino tutto. Però è da Natale che studio il Perugia, perciò so tutto. I leader in questa squadra ci sono, non faccio nomi, ma ci sono tanti uomini, ho trovato gente molto responsabile. Bisogna saper organizzare la squadra per non far ripartire loro. Bisogna essere offensivi ma nello stesso tempo difenderci bene”.

Non era ancora al Milan, ma Nesta ha bei ricordi dello stadio di Perugia, proprio perché nel 2000 il famoso diluvio al Curi bloccò la Juventus di Ancelotti che perse 1-0 contro il Perugia e consegnò lo Scudetto alla Lazio: “Grande ricordo, il Perugia ci ha fatto un gran favore, sono in debito. A Roma 35 gradi qui pioveva, piove anche oggi. Piove sempre a Perugia? Qui ricordo grandi trasferte. Con Simone (Inzaghi, ndr) ci ho giocato, attaccante vero, non mi aspettavo che facesse un campionato così da allenatore, grandi idee, mi ha stupito”. 

Oggi è stato anche il giorno di Roberto Mancini Commissario Tecnico dell’Italia: ” L’ho sentito qualche mese fa. Credo sia una figura giusta per la nazionale, ci vuole una figura credibile. In bocca al lupo al Mancio, una persona seria, quello che ci voleva per la nazionale italiana”.

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it