Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – La Curva Sud lo accoglierà con indifferenza, come accaduto di recente. Ma per Gianluigi Donnarumma l’ultima di campionato avrà un sapore strano e particolare.

Il match tra Milan e Fiorentina rappresenta quel traguardo al termine di una stagione davvero dura, soprattutto psicologicamente. Tra esaltazioni, critiche, errori, voci di mercato. E’ successo un po’ di tutto al classe ’99, che oggi potrebbe vivere una sorta di addio alla maglia rossonera ben diverso da quello celebrato ieri dal suo idolo Gigi Buffon allo Juventus Stadium. In realtà, come scrive la Gazzetta dello Sport, il futuro è ancora nebuloso e ricco di punti interrogativi. Dopo i 90′ contro i viola per Donnarumma inizierà un’estate caldissima, ricca di rumors e appuntamenti.

Gigio si godrà la convocazione in Nazionale, poi scenderà a Castelleammare per il battesimo del nipotino (figlio del fratello Antonio), quindi svolgerà i suoi doveri dando l’esame di maturità da privatista. Tutto farà da preludio a settimane di voci sul suo trasferimento, che non faranno bene alla reputazione di un Donnarumma passato dall’essere sorprendente e giovanissimo idolo dei tifosi a ‘mercenario’ legato solo ai contratti pluri-milionari. “Non dimentichiamo che è un patrimonio della società, poi decideranno lui e il club che cosa fare. In questi giorni ha lavorato, un altro al suo posto avrebbe potuto anche tirarsi fuori. Lui non lo ha fatto” – ha detto ieri mister Gattuso elogiando la professionalità di Donnarumma. Ma basterà per ricucire i rapporti tesi con l’ambiente?

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it