Patrick Cutrone André Silva
Patrick Cutrone e André Silva (©Getty Images)

MILAN NEWS – La formazione di Gennaro Gattuso chiuderà la sua stagione con un tandem d’attacco schierato in maniera inedita: Kalinic centravanti e Cutrone largo a destra per emergenza tattica.

Soluzione particolare per un attacco che non ha mai troppo convinto in questa stagione: basti pensare che Patrick Cutrone, un classe ’98 alla prima stagione tra i ‘big’, risulta il miglior marcatore in campionato con 8 reti all’attivo. C’è il serio rischio di chiudere per la prima volta dopo 33 anni senza un marcatore arrivato in doppia cifra. Come scrive il Corriere dello Sport le vere delusioni però sono arrivate dal mercato: Nikola Kalinic ha dimostrato di essere una punta abile solo nel gioco di sponda, meno quando c’è da buttare il pallone in rete. Solo 2 centri in campionato per André Silva invece, abile a portare 6 punti in cascina ma troppo poco rispetto all’investimento fatto in estate.

Si rischia dunque un’altra rivoluzione in attacco in vista della prossima stagione, un po’ come successo l’anno scorso quando sia Carlos Bacca che Gianluca Lapadula furono bocciati e ceduti perché considerati non all’altezza delle aspettative rossonere. Il Milan è riuscito a far peggio: 7 reti totali tra Kalinic e Silva, costati complessivamente 63 milioni di euro. Difficile capire chi potrà essere il bomber del domani, se Cutrone basterà o andrà presa una punta da 20-25 gol stagionali. Però il flop degli attaccanti odierni resta, eccome.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it