Nelson Dida
Nelson Dida (©Getty Images)

MILAN NEWS – Fra gli eroi dei tanti successi del Milan ancelottiano c’è Nelson Dida, decisivo nella finale di Champions League a Manchester nel 2003 contro la Juventus e non solo.

La scorsa settimana ha partecipato alla partita d’addio al calcio di Andrea Pirlo. Ha sfruttato l’occasione per rivedere tanti ex compagni di squadra e per ribadire il suo amore per i colori rossoneri. Lo ha fatto ancora, stavolta ai microfoni di Bergamo e Sport, a margine di Tennis 2018, evento benefico dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà: “Ho trascorso dieci anni splendidi, il ricordo è molto forte: vivo ancora in mezzo a chi lavorava in società, ritrovo spesso vecchi amici, convivo con quei ricordi“.

Da portiere a portiere, il brasiliano si è così espresso su Gianluigi Donnarumma e sulle tante critiche: “E’ ancora giovanissimo, ricordiamolo: spiace per gli errori, ma lui è consapevole delle sue qualità. A quell’età si può ancora soffrire, poi piano piano crescerà definitivamente“. Probabile futuro in panchina per l’ex portiere, magari in Italia: “Sto facendo il corso Uefa A a Coverciano, spero di potermi mettere in gioco come allenatore tra non molto. Magari nel campionato italiano“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it