Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Continuano a circolare con una certa insistenza le voci che vorrebbero Jesus Suso, attaccante classe ’93 del Milan, come uno dei possibili partenti, o meglio sacrificati, in vista della sessione estiva di mercato.

Il Milan, ormai è noto, probabilmente dovrà fare un paio di cessioni onerose sia per ottenere un discreto tesoretto da reinvestire nel mercato di rafforzamento, sia per mettere a posto alcune voci del proprio bilancio, considerato dall’occhio del Fair Play Finanziario ancora troppo irragionevole e sballato. Il nome di Suso resta in cima alla lista dei sacrificabili, sia perché appare come un calciatore molto ambito dai club internazionali, sia perché farebbe ottenere al Milan una plusvalenza decisamente importante.

L’esterno mancino rossonero, arrivato dal Liverpool per un esborso praticamente minimo nel 2015, continua ad essere nel mirino di una big spagnola. Come scrive il Quotidiano Sportivo è l’Atletico Madrid ad essersi avvicinato più di tutti a Suso, visto che la società madrilena lo segue con interesse già dallo scorso anno. Il Milan ha dettato l’unica condizione buona per lasciarlo partire: il pagamento della clausola rescissoria da 38 milioni di euro presente nel contratto di Suso. Cifre inferiori non verranno prese in considerazione dai rossoneri, che hanno deciso di inserire tale clausola proprio per evitare contrattazioni infinite e forse dare anche un segnale di ‘cedibilità’ per questo talentuoso esterno d’attacco.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it