Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La mancata adesione al settlement agreement e il rischio concreto di un’esclusione shock dall’Europa League ha reso un doppio guaio al Milan.

Non solo i rossoneri rischiano un danno economico e di immagine piuttosto grave, ma tale situazione rischia di bloccare sul nascere tutte le strategie di mercato per l’estate ipotizzate dal direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, che assieme al tecnico Gennaro Gattuso aveva già programmato colpi, movimenti e uscite. Ad oggi è quasi impossibile dire quali siano i reali obiettivi del Milan, in attesa di conoscere (il 19 giugno prossimo) il proprio destino.

Calciomercato Milan, tutti i nomi sulla lista. Tra sogno e realtà

Oggi l’edizione del Corriere dello Sport divide gli obiettivi del calciomercato Milan nell’estate 2018 tra due categorie: i sogni e le realtà, ovvero i calciatori che sarebbero acquistabili solo in caso di situazione finanziaria favorevole ed introiti in arrivo contro coloro che invece appaiono ad oggi come obiettivi economicamente più raggiungibili. Ricordando sempre che il Milan è alla ricerca di tre prototipi di giocatori da inserire in rosa: una mezzala a centrocampo, un esterno offensivo e un centravanti che garantisca almeno 15-20 gol a stagione.

Tra i cosiddetti ‘sogni‘ spiccano tre calciatori internazionali, che al momento tra costo del cartellino e stipendio da top player appaiono soltanto delle fantasie: a centrocampo il solito Marouane Fellaini sarebbe ipotesi fattibile, visto che è svincolato dopo la fine del contratto con il Manchester United, ma il suo stipendio da quasi 10 milioni di euro è un ostacolo enorme. Così come gli 8 milioni netti chiesti da Alvaro Morata, attaccante che piace da matti a Mirabelli. Oppure la tentazione Memphis Depay, al momento valutato 40 milioni di euro dal Lione, troppo per le casse di via Aldo Rossi.

Tre grandi profili a cui si contrappongono altrettanti obiettivi che possono essere considerati più in linea con le possibilità attuali di investimento del Milan: c’è Daniele Baselli, talento del Torino che è considerato la seconda scelta a centrocampo dopo Fellaini. In attacco continua a interessare Simone Zaza, che lascerà il Valencia e si può prendere anche con 15 milioni massimo di esborso. Per non parlare di José Callejon, esterno del Napoli che, se convinto dall’amico Reina, potrebbe raggiungerlo a Milanello: costo dell’operazione intorno ai 23 milioni di euro, ovvero il costo della clausola rescissoria.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it