Massimo Mirabelli
Massimo Mirabelli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il club rossonero è in attesa della prossima sentenza UEFA prima di potersi scatenare sul mercato. La conferma o meno dell’Europa League è un fattore importante, anche se comunque ci sarà anche il ricorso al TAS di Losanna in caso di stangata da Nyon.

Il Milan spera di poter fare una campagna acquisti comunque importante, anche se la vetrina europea è ambita da tutti i giocatori. La società farà almeno tre colpi: una mezzala, un esterno offensivo e un centravanti. Due innesti sono già stati messi in cassaforte, ovvero Pepe Reina e Ivan Strinic, e adesso ci si aspettano altri rinforzi. E ci si attendono anche delle cessioni, quelle di calciatori che non rientrano più nel progetto.

Anche perché cessioni eccellenti non ce ne saranno, parola di Massimiliano Mirabelli. Il direttore sportivo del Milan, intervistato ieri sera da Sky Sport in occasione di Svizzera-Giappone, ha così parlato: «Il Milan ha ricevuto molte richieste, ma i nostri migliori giocatori sono incedibili. UEFA? E’ un’avventura, dobbiamo aspettare. Prepariamo comunque il lavoro. Ci faremo trovare pronti qualsiasi cosa dovesse accadere. L’ottimismo da parte mia, della società e di Gattuso non mancherà mai». Non rimane che attendere il giudizio da Nyon dopo il 19 giugno.

 

Redazione MilanLive.it