UEFA logo
Logo UEFA (©Getty Images)

MILAN NEWS – Dopo le sentenze dell’UEFA sul Milan, al quale non hanno offerto il Settlement Agreement, rimandando tutto alla camera giudicante, l’organo calcistico europeo ha emesso nuovi giudizi sul resto delle squadre.

La Roma esce dal regime del Settlement, buona notizia per il club giallorosso dopo lo scandalo relativo alla costruzione del nuovo stadio di proprietà. La squadra di Pallotta potrà dunque operare in questa sessione di mercato senza alcun problema. L’Inter invece avrà ancora delle restrizioni. Il club nerazzurro nella stagione 2017/18 ha rispettato ‘solo parzialmente’ gli obiettivi fissati, si legge nel comunicato dell’Uefa. Come conseguenza, saranno applicate anche nella stagione 2018/19 le sanzioni sportive come le restrizioni ai trasferimenti e la limitazione del numero dei giocatori ascrivibili per le competizioni europee.

La notizia più clamorosa è probabilmente la mancata sanzione contro il PSG, il quale non avrà alcuna condanna in merito al Fair Play Finanziario. Nonostante le operazioni della scorsa stagione, con l’acquisto milionario di Neymar e l’arrivo con una formula mai vista prima di Kylian Mbappé, il club francese non subirà alcun tipo di problematica dai connazionali dell’UEFA. I parigini dovranno soltanto vendere giocatori per 60 milioni entro il prossimo 30 giugno, problema tutt’altro che difficile da risolvere visto il valore della rosa e dei tanti giocatori sotto contratto con un valore singolo molto vicino, e spesso superiore, a quelle cifre.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it