Logo UEFA
Logo UEFA (©Getty Images)

MILAN NEWS – Le ultime news arrivate dal punto di vista societario sembrano aver portato maggiore serenità in casa Milan anche a proposito della sentenza UEFA.

La possibilità di un’esclusione dall’Europa League è ancora concreta, visto che l’Adjudicatory Chamber di Nyon sembra potersi esprimere in linea con le recenti sentenze negative nei confronti del Milan. Ma i rossoneri con l’arrivo di un nuovo socio e di conferme sull’aumento di capitale promesso e rispettato da Yonghong Li appaiono ottimisti e fiduciosi, anche in vista di un eventuale ricorso al TAS di Losanna.

Intanto Tuttosport svela che all’udienza decisiva prevista per il 19 giugno prossimo anche un rappresentante di Elliott Management Corporation dovrebbe essere presente. Il fondo statunitense, creditore del Milan e di Yonghong Li per totali 303 milioni di euro più interessi, ha sempre mostrato in tali circostanze il proprio appoggio al club, essendo interessato alla rivalutazione dell’asset e non ad una svalutazione che si rischierebbe con l’esclusione dalle coppe.

Un rappresentante di Elliott volerà a Nyon la prossima settimana assieme all’amministratore delegato Marco Fassone e al pool di avvocati messo insieme dalla società rossonera. La sua presenza sarà importante per dimostrare che il Milan ha dietro garanzie sulla propria continuità aziendale. E dovrebbe essere presentata anche una fideiussione da circa 100 milioni di euro che potrebbe aiutare il Milan di fronte all’UEFA. Yonghong Li sta facendo di tutto per evitare l’esclusione dall’Europa League, che rappresenterebbe un danno di immagine per il club e anche per lui.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it