Yonghong Li David Han Li
Yonghong Li e David Han Li (foto AC Milan)

NEWS MILAN – Nel club rossonero dovrebbe presto entrare un nuovo socio di minoranza. Le trattative sono in corso e, secondo alcune fonti, sarebbero anche in stato avanzato.

Carlo Festa de Il Sole 24 Ore nel suo blog The Insider spiega che sul tavolo c’è un’offerta seria arrivata tramite la banca d’affari Goldman Sachs per conto di un investitore americano. I colloqui sono andati avanti fino a ieri, anche se l’accordo definitivo con Yonghong Li pare non essere ancora stato raggiunto. L’attuale patron del Milan deve accettare di cedere progressivamente il controllo del club al nuovo azionista.

News Milan, Yonghong Li e l’offerta di Goldman Sachs

Rimane incerto il nome del soggetto che dovrebbe entrare nel pacchetto azionario rossonero. Circolano ancora i nomi di Stephen Ross, proprietario dei Miami Dolphins, e di John Fisher, magnate del real estate già proprietario di altri club sportivi e figlio dei fondatori del marchio di abbigliamento Gap. Stando alle ultime news Milan, manca ancora il via libera definitivo di Yonghong Li. L’uomo d’affari cinese sta ancora prendendo del tempo perché intende ottenere le migliori condizioni possibili. L’offerta presentata dall’advisor Goldman Sachs è stata per il momento messa in stand-by, anche se pare sia già stato pre-allertato lo studio notarile Privitera a Milano vicino a Palazzo di Giustizia. Sul tavolo ci sono altre offerte americane che verranno valutate in queste ore. Si parla anche di una proposta da parte di un imprenditore malese, ma con minori possibilità di successo.

Carlo Festa spiega che «la struttura delle proposte sarebbe più o meno la stessa, ma cambierebbe il ruolo offerto a Yonghong Li. L’ingresso del nuovo investitore sarebbe a livello di holding lussembughese, la Rossoneri Lux: prima con una minoranza e poi con l’opzione a crescere nel capitale fino al controllo. Mr Li resterebbe dunque con circa un 30 per cento, anche se gli potrebbero essere offerti i diritti del mercato cinese».

Se nessuna trattativa dovesse andare in porto, allora l’attuale presidente dovrebbe continuare ad arrangiarsi nel sostenere finanziariamente il Milan. Nell’immediato c’è un aumento di capitale da completare con l’ultima tranche da 32 milioni di euro. Nel Cda di oggi Mr Li dovrà sottoscrivere l’aumento e garantire il bonifico della somma. Se non lo farà, dalla società partirà la lettera di sollecito e il fondo Elliott sarebbe pronto poi a subentrare in caso di inadempienza.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it