David Han Li Marco Fassone
David Han Li e Marco Fassone (©Getty Images)

NEWS MILAN – Domani appuntamento importante per il club rossonero a Nyon, dove ci sarà l’udienza dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA in merito alla situazione economico-finanziaria della società. Un incontro dal quale nei giorni successivi emergerà la sentenza con le relative sanzioni per il Milan.

La dirigenza teme una stangata, in particolare l’esclusione della prossima Europa League. Questa penalizzazione sarebbe devastante sul piano dell’immagine, oltre che a creare dei danni sotto il profilo sportivo, economico e del calciomercato. Marco Fassone e David Han Li in queste settimane hanno lavorato per presentarsi davanti all’UEFA con gli argomenti giusti per evitare sanzioni pesanti. A Nyon ci saranno loro due, il direttore finanziario Valentina Montanari e l’avvocato Roberto Cappelli. Ancora incerta la presenza di Umberto Lago, professore che ha collaborato alla memoria difensiva del Milan e con un passato da padre-fondatore del Fair Play Finanziario.

Il quotidiano Tuttosport spiega che la società rossonera si presenterà dalla Camera Giudicante del Club Financial Control Body dell’UEFA con un’importante fideiussione a favore del club che testimonierebbe la possibilità di coprire le perdite di bilancio. E non è ancora escluso che possa intervenire un rappresentante di Elliott Management Corporation, fondo che già nell’udienza della Camera Investigativa aveva garantito tramite apposita documentazione sulla continuità aziendale del Milan. Stavolta la presenza fisica di un manager dell’hedge fund americano, creditore del club e della controllante Rossoneri Sport Investment Luxembourg, potrebbe essere di aiuto. Se dovesse andare male, ci sarebbe poi il ricorso al TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) di Losanna. La sentenza finale arriverebbe entro fine giugno.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it