Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

NEWS MILANElliott Management Corporation continua a supportare il club rossonero. Come fatto nell’udienza precedente sul settlement agreement, poi bocciato, anche stamattina il fondo americano sarà al fianco della dirigenza.

Non una presenza fisica, com’era stato ipotizzato nei giorni scorsi, bensì una nuova lettera più dettagliata in merito alla garanzia che l’hedge fund di Paul Singer salvaguarderà la continuità aziendale del Milan nel caso in cui Yonghong Li dovesse avere problemi a sostenere finanziariamente la società. Già nell’udienza della Camera Investigativa era stata prodotta una documentazione di questo tipo e anche oggi verrà riproposta, ma più approfondita e contenente maggiori dettagli che possano convincere l’UEFA.

Il Milan conta sul supporto di Elliott e sul dimostrare che i conti sono in miglioramento al fine di evitare stangate. Marco Fassone, che guida la delegazione rossonera stamane a Nyon, auspica che venga considerata la posizione del club separandola da quella di Yonghong Li. E’ risaputo che l’UEFA ha molti dubbi sulla solidità e la trasparenza della proprietà cinese, ma in teoria dovrebbe basarsi solamente sulle violazioni del Fair Play Finanziario nel valutare le sanzioni da comminare alla società di via Aldo Rossi. Invece, come emerso nelle sentenze precedenti, anche la situazione di chi controlla il Milan è finita al centro della discussione.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it