Marco Fassone
Marco Fassone (©Getty images)

NEWS MILAN – Alle ore 8.45 la delegazione rossonera è arrivata presso il palazzo UEFA a Nyon per l’udienza davanti alla Camera Giudicante. A guidarla c’è Marco Fassone, affiancato dal direttore finanziario Valentina Montanari e dall’avvocato Roberto Cappelli. Lo riporta Sky Sport, aggiungendo che l’incontro dovrebbe durare poco meno di due ore.

Il Milan rischia l’esclusione dalla prossima Europa League, e in generale sanzioni pesanti, per le violazioni del Fair Play Finanziario. La società rossonera presenta una memoria difensiva che vuol fare capire all’UEFA che è necessario distinguere la posizione del club da quella di Yonghong Li, dato che a Nyon sono stati espressi molti dubbi su solidità e trasparenza della proprietà cinese.

Nella documentazione non dovrebbero essere presentate novità in merito al rifinanziamento del debito col fondo Elliott, tema sul quale l’UEFA aveva posto l’accento sia nella sentenza del voluntary agreement e sia in quella sul settlement agreement. Ciò non gioca a favore del Milan, che per questo appuntamento non può neppure giocarsi la carta del nuovo socio di minoranza dato che non c’è ancora alcun accordo definito. Si spera di evitare sanzioni pesanti, per le quali comunque si potrà ricorrere al TAS di Losanna per cercare di ribaltare il verdetto dell’Adjudicatory Chamber. Intanto l’udienza, iniziata alle 9, è in corso e si attendono novità. Il verdetto dovrebbe, comunque, arrivare entro 48-72 ore.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it