Rocco B. Commisso
Rocco B. Commisso (©Getty Images for Walter Kaitz)

NEWS MILAN – Si susseguono le indiscrezioni che danno Rocco Commisso sempre più vicino all’acquisto del club rossonero, anche se bisogna sempre stare attenti ai colpi di scena. Infatti, già per due volte Yonghong Li ha frenato la trattativa quando era ad un passo dalla conclusione.

L’offerta del patron dei New York Cosmos è la seguente: 32 milioni di euro di aumento di capitale da rimborsare a Elliott, la copertura del debito con il fondo Singer (303 milioni più interessi) e 150 milioni da utilizzare per calciomercato e gestione societaria. All’attuale presidente cinese verrebbero lasciate una quota di minoranza del 30% e la gestione del marchio Milan in Cina. Adesso la palla passa a Yonghong Li, che deve decidere se accettare o meno.

Vista la situazione del club, sanzionato dall’UEFA con l’esclusione dall’Europa e con un danno di immagine pesante, all’attuale patron converrebbe vendere. Presentandosi con una proprietà più solida e trasparente, il Milan avrebbe qualche chance in più di successo nel ricorso al TAS di Losanna. Commisso attende una risposta in tempi brevi ed è pronto già a volare verso l’Italia per le firme. Qualcuno parla persino di una possibile conferenza stampa per lunedì 2 luglio per le prime dichiarazioni.

Il miliardario italo-americano vorrebbe anche presentarsi in Svizzera dal Tribunale Arbitrale dello Sport per sostenere il Milan nel ricorso. L’udienza dovrebbe essere attorno al 19 luglio e in casa rossonera si spera di ribaltare il verdetto emesso da Nyon. Avere una nuova proprietà potrebbe incidere positivamente sul giudizio finale.

 

Redazione MilanLive.it