Marco Fassone Massimiliano Mirabelli
Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (foto acmilan.com)

CALCIOMERCATO MILANMarco Fassone ha parlato anche di campagna acquisti-cessioni nel corso del Q&A che lo ha visto protagonista oggi sulla pagina ufficiale AC Milan.

Innanzitutto ha risposto in merito alla permanenza di Leonardo Bonucci, finito al centro di diverse voci in questi giorni: «E’ il nostro capitano, né io e neppure Mirabelli stiamo discutendo o negoziando. E’ uno dei punti di forza della squadra e resterà con noi, spero a lungo».

Fassone assicura altri tre colpi dopo gli arrivi di Pepe Reina, Ivan Strinic e Alen Halilovic: «Sono ottimi giocatori che Mirabelli aveva messo nel suo mirino da tempo. Cercheremo di completare la squadra con tre, più che quattro, inserimenti di qualità. Questo sarà un mercato di entrate e di uscite, che confluiranno insieme».

Il dirigente rossonero va avanti parlando del calciomercato Milan estivo spiegando alcuni concetti molto importanti: «Ho letto anche io che con un proprietario nuovo il tifoso potrebbe sognare grandi investimenti sul mercato. Non è così. Noi avremmo già in cassa denaro da investire se potessimo, sotto questo aspetto il presidente Yonghong Li non ci ha fatto mancare nulla. Abbiamo investito 230 milioni l’anno scorso e c’è un piano di investimento importante anche quest’anno. Però dobbiamo fare i conti con le norme del Fair Play Finanziario, che nel 2017 ci hanno consentito un anno franco per il presunto voluntary agreement di fare una campagna importante e che adesso ci riportano al rispetto delle regole. Il bilanciamento tra entrate e uscite dovrà essere simile. Potremo investire sul mercato più o meno il denaro incassato dalle cessioni. Questo è ciò che dobbiamo aspettarci».

A Fassone viene domandato se in casa Milan ci sia il rischio di un fuggi-fuggi di calciatori a causa delle recenti vicende: «Nessun giocatore è venuto da me e Mirabelli a dire di voler andare via. Se avvenisse, dovremmo valutare bene perché i giocatori che rimangono devono essere coinvolti nel progetto. Abbiamo composto una squadra ottima, nel ritorno siamo stati terzi. Con 2-3 innesti siamo competitivi. La nuova squadra dovrà essere più forte. Mirabelli e Gattuso, che sono in sintonia totale, mi hanno già portato la lista un mese fa dei giocatori in entrata e in uscita. Mirabelli ci sta lavorando, è avanti su certe trattative e meno in altre».

Infine la conferma su Halilovic, che è ormai a un passo dal vestire la maglia rossonera: «Siamo a più di una stretta di mano, poi ci saranno le ufficializzazioni di rito quando sarà il momento. E’ un’opportunità di un giocatore che Mirabelli mi ha presentato, è un talento straordinario che andrà a completare la nostra rosa. Andrà a completare la squadra, è più di un’idea».

 

Matteo Bellan