Marco Fassone Leonardo Bonucci (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Non si raccontano favole, ma solo realtà. Le parole di ieri di Marco Fassone hanno chiarito più o meno quale sia la situazione societaria del Milan attuale, anche se il dirigente rossonero non è forse in grado di spiegare proprio tutto a 360°.

Ieri l’amministratore delegato ha risposto alle molteplici domande dei tifosi milanisti, ovviamente preoccupati e delusi per le sorti di un Milan al momento fuori dalle coppe europee e con una proprietà sempre più in bilico. Fassone ha agito con trasparenza verbale, soprattutto nel descrivere le prossime strategie interne, in particolare sul futuro di alcuni calciatori rilevanti. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport molti supporter si sono preoccupati riguardo al destino del capitano Leonardo Bonucci; di recente si è parlato spesso del pressing del PSG, che lo vorrebbe come nuovo leader difensivo consigliato da Gigi Buffon.

Fassone lo ha letteralmente blindato così: “Leonardo Bonucci è un punto di forza, non stiamo negoziando nulla che lo riguardi. Spero che rimarrà con noi a lungo”. Buone premesse, ma l’a.d. del Milan fa intendere che qualche partenza potrebbe esserci, per dovere di bilancio: “Nessun top player ci ha chiesto di andar via. Nell’anno franco in cui speravamo di accedere al Voluntary Agreement con la Uefa e di centrare la qualificazione Champions, però, abbiamo speso molto, e ora dobbiamo rientrare nelle regole del Fair play finanziario. L’obiettivo non cambia: vogliamo comunque consegnare a Gattuso una squadra con tre innesti importanti oltre a Reina, Strinic e Halilovic, un vero talento. L’obiettivo per il d.s. Mirabelli, nei prossimi 45 giorni, è costruire un gruppo un po’ più forte rispetto all’anno scorso, con creatività, partendo dal rinnovo di Romagnoli e da quello imminente di Cutrone. Ma anche se i 32 milioni dell’ultimo aumento di capitale consentiranno un briciolo di campagna acquisti oltre alla gestione ordinaria, questa sarà una sessione in cui entrate e uscite dovranno necessariamente confluire”.

Dunque Bonucci non si muove sulla carta, ma è ovvio che questo Milan, in difficoltà economica, dovrà cedere per poi acquistare; le sirene parigine potrebbero farsi insistenti, ma per il momento la posizione del capitano rossonero è decisa sul restare e cercare di tornare grande con i colori del diavolo addosso.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it