Rocco Commisso
Rocco Commisso (foto by newsandcom.it)

MILAN NEWS – Sono giorni decisivi per il futuro societario del Milan. Yonghong Li non è riuscito a versare in tempo debito i 32 milioni nelle casse di Elliott Management Corporation e ora da lunedì l’hedge fund americano potrà prendere il controllo del club.

L’attuale presidente dei rossoneri ha ancora una minima speranza di riprendere in mano la situazione. Ma adesso il passaggio di consegne sembra inevitabile. Intanto si inizia ad ipotizzare a chi Elliott potrà vendere il club. Non a Rocco Commisso, come scrive il Corriere dello Sport di oggi. Il magnate italo-americano, infatti, era interessato all’acquisto del Milan solo se dalle mani di Yonghong Li. Ecco perché nel mese di giugno ha spinto per chiudere in breve tempo la trattativa, senza però riuscirci a cause delle continue nuove richieste dell’imprenditore cinese.

Commisso, spiega il quotidiano romano, aveva lanciato una sorte di ultimatum venerdì, invitando Yonghong Li a New York per trattare di persona. Non è arrivata però nessuna risposta in questa settimana e l’affare è rimasto in stallo, con l’italo-americano fermo alle sue condizioni (cioè lasciare all’attuale presidente una quota di minoranza ma non una somma in danaro). Con l’entrata in scena di Elliott, invece, difficilmente ci sarà un rilancio di Commisso, finora unico pretendente. Adesso, invece, potrebbe farsi più forte la candidatura della famiglia Ricketts, senza escludere però l’entrata in scena di altri imprenditori (ieri si è parlato di un magnate asiatico).

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it