Casa Milan
Casa Milan (foto Twitter)

NEWS MILAN – Il fondo Elliott è pronto a prendere il controllo del club rossonero, dopo che Yonghong Li ha rotto i covenant stabiliti. La mancata restituzione entro ieri dei famosi 32 milioni di euro lo ha messo in secondo piano.

Il quotidiano Tuttosport scrive che già a giovedì l’hedge fund di Paul Singer aveva iniziato le manovre per prepararsi ad ogni eventualità. Il pool di avvocati si era recato da Londra al Lussemburgo, dove hanno sede la Rossoneri Sport Investment Lux (controllante del Milan) e la Project RedBlack (società creata da Elliott che ha in pegno le azioni e che ha prestato i soldi), per cominciare l’iter che porterà il fondo americano ad assumere il controllo del Diavolo.

E’ possibile che a metà della prossima settimana il procedimento per l’escussione del pegno venga completato. Il primo atto da gestore del Milan di Singer sarà la delibera assembleare di aumento di capitale per garantire la continuità aziendale. Dovrebbero essere versati circa 150 milioni di euro per fluidità di cassa e calciomercato.

Secondo Il Giornale, già oggi pomeriggio o al massimo lunedì potrebbe esserci la convocazione di un CdA d’urgenza per ratificare la presa di possesso del controllo del club da parte di Elliott. La riunione, però, probabilmente avverrà non nell’immediato visto che servono alcuni giorni affinché Elliott sia ufficialmente gestore del Milan. In ogni caso, rimarrà poi da capire per quanto l’hedge fund USA rimarrà prima di cedere. C’è chi scrive un anno e altri che invece ritengono che la cessione del club avverrà in tempi brevi.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it