Paul Singer Elliott
Paul Singer (foto Bloomberg.com)

NEWS MILAN – Il club rossonero passerà a breve sotto il controllo del fondo Elliott Management Corporation. Dopo la mancata restituzione dei 32 milioni e il fallito tentativo di cedere il Milan in extremis, Yonghong Li è ormai con le spalle al muro.

Sarebbe già partito l’iter per l’escussione del pegno sulle azioni da parte dell’hedge fund di Paul Singer, che nel giro di 48-72 ore dovrebbe assumere il controllo della società di via Aldo Rossi. Al massimo una settimana potrebbe servire, ma si dovrebbe fare prima. A quel punto bisognerà vedere se Elliott vorrà vendere a breve il Diavolo per recuperare subito i 415 milioni, interessi inclusi, messi nell’operazione Milan oppure se avvierà un periodo di gestione del club per cedere solamente in un secondo momento quando il valore sarà più alto.

La grande incognita è proprio relativa a cosa deciderà di fare Elliott. Sky Sport ha anche ipotizzato che Gordon Singer, figlio del patron Paul, possa occuparsi della gestione momentanea del Milan prima delle rivendita. C’è incertezza e solamente delle dichiarazioni dirette delle parti in causa possono chiarire la situazione. In questo momento i tifosi sono in balia degli eventi e non ricevono spiegazioni di carattere ufficiale dalla proprietà o dalla dirigenza. Si attende di conoscere il destino del club, mentre la squadra oggi a Milanello comincerà il raduno per preparare la nuova stagione.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it