Dmitri Rybolovlev
Dmitri Rybolovlev (©Getty Images)

NEWS MILAN – Sembra essere tramontata la pista che portava alla possibile cessione del club rossonero a Dmitri Rybolovlev. Nelle scorse ore sembrava che vi fosse un accordo tra lui e la proprietà cinese del Milan. Tuttavia, pare che non sia così.

Il Sole 24 Ore svela che l’intesa non è stata trovata. Nonostante la trattativa, Yonghong Li e il miliardario russo non hanno trovato un punto di incontro. E adesso il passaggio del Diavolo nelle mani di Elliott Management Corporation appare scontato. L’attuale presidente rossonero sperava di riuscire in miracolo dell’ultimo minuto per vendere il club e tenere delle quote di minoranza. Però non sarebbe riuscito nel suo intento, nonostante i tentativi disperati effettuati in seguito alla mancata restituzione dei famosi 32 milioni.

Adesso Elliott può procedere all’escussione del pegno sulle azioni del Milan, prenderà il controllo della holding Rossoneri Sport Investment Luxembourg e della società rossonera. Rimuoverà poi l’attuale Consiglio di Amministrazione, pare, e comincerà la gestione del club in attesa della futura rivendita. Si attendono conferme nelle prossime ore in merito alle vicende societarie milaniste, che stanno tenendo i tifosi sulle spine da diversi giorni ormai. Si aspetta di conoscere il futuro del Diavolo.


Redazione MilanLive.it