Filippo Galli
Filippo Galli (foto Facebook)

MILAN NEWSFilippo Galli è stato lo responsabile del settore giovanile rossonero dal 2009. Poche settimane fa il divorzio dal Milan. In un’intervista a Mediaset, ha spiegato le cause.

Anzitutto chiarisce che la separazione è stata consensuale, non è stato il club di via Aldo Rossi a licenziarlo: “Non mi hanno fatto fuori, mi hanno fatto una proposta che io ho ritenuto di non dover accettare perché questa proposta considerava che io facessi a meno di alcuni miei collaboratori con cui ho lavorato per tanti anni. La società deve fare delle scelte, deve andare avanti.”. Dunque una scelta diretta di Galli, il quale voleva che venisse riconfermato per intero il suo staff. Il Milan invece aveva intenzioni di cambiarne una parte. Il sostituto Filippo Galli sarà Mario Beretta.

Nel corso dell’intervista Galli ha anche parlato della situazione societaria del Milan, ancora alle prese con le sanzioni dall’UEFA e l’esclusione dalla prossima Europa League: “Ha avuto dei problemi, con la sanzione della UEFA e in qualche modo deve soddisfare le richieste della UEFA. Troverà la strada migliore, senza danneggiare l’aspetto tecnico di una squadra che dovrà comunque affrontare un campionato. Speriamo – conclude Galli – che venga anche richiamata a fare l’Europa League”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it