Marco Fassone
Marco Fassone (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Continua quasi ad oltranza la sentenza presso il Tribunale arbitrario dello Sport di Losanna, dove oggi si discute riguardo alla possibile esclusione del Milan dalle coppe europee.

Presente nella delegazione milanista che cercherà di convincere i tre giudici eletti dal TAS a dare ragione al club rossonero anche l’amministratore delegato Marco Fassone, colui che assieme alla direttrice finanziaria Valentina Montanari ha preparato la memoria difensiva per sovvertire la sentenza dell’UEFA che al momento vede il Milan squalificato per un anno dalle coppe europee a causa del bilancio in rosso e del piano finanziario bocciato.

Secondo le ultime novità raccolte da Sportmediaset e provenienti proprio dal tribunale di Losanna, proprio Fassone poco fa avrebbe preso la parola per un discorso di circa mezz’ora nel quale il dirigente milanista avrebbe dettato le motivazioni per cui il Milan non meriterebbe una sanzione così estrema. Fassone in primo luogo ha fatto intendere come il club sia stato trattato dall’UEFA con disparità di giudizio rispetto a casi analoghi passati, come se si fosse voluto fare del Milan una sorta di esempio negativo ideale da non ripetere.

Secondo tasto toccato dal discorso di Fassone ha riguardato la massa debitoria attuale del Milan, che non è più nei confronti di ‘terzi’, come capitava durante la gestione cinese di Yonghong Li, bensì direttamente con il fondo proprietario delle quote di maggioranza, ovvero Elliott Management Corporation. Proprio il fondo statunitense provvederà, come già annunciato, a riequilibrare i conti rossoneri e in futuro a cedere l’asset sul mercato finanziario a compratori più sicuri e rinomati rispetto ai predecessori cinesi.

Fassone dunque ha provato a far leva su un futuro societario e finanziario di maggior prospettiva per il Milan, sperando che i giudici del TAS non considerino la sentenza dell’UEFA del mese scorso come una sorta di pedina inamovibile in questa partita serrata tra il club e l’organo centrale del calcio europeo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it