Paolo Scaroni
Paolo Scaroni (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il primo scoglio è superato, il Milan giocherà in Europa League nella prossima stagione e potrà rinegoziare con l’UEFA l’adesione al ‘voluntary agreement’ per i prossimi anni.

Oggi però sarà un’altra giornata chiave per i destini rossoneri, o meglio per la composizione del club di via Aldo Rossi. Stamattina, intorno alle 9.30, andrà in scena l’assemblea dei soci proprio negli uffici di Casa Milan, un incontro che darà il via alla gestione di Elliott Management e che chiarirà sia la composizione dirigenziale e societaria oltre che i piani futuri a livello di investimenti e di mercato.

News Milan, oggi parte il nuovo corso: Scaroni sarà il presidente

Il motto di questa ripartenza sarà ‘Il Milan ai milanisti’; non a caso ci si affiderà ad un CdA quasi tipicamente di fede rossonera, a partire da Paolo Scaroni che sarà il nuovo presidente dopo l’addio di Yonghong Li: molto vicino a Silvio Berlusconi, il manager italiano è stato amministratore delegato di Enel ed Eni, prima di diventare vicepresidente della banca d’affari Rothschild, ma è soprattutto un grande tifoso del Milan. Così come Massimo Ferrari, general manager di Salini Impregilo e Giorgio Furlani, portfolio manager del fondo Elliott. Possibile ingresso anche per Marco Patuano, ex a.d. Telecom, e di Franck Tuil, membro di Elliott che ha già ottenuto le simpatie dei rossoneri grazie al suo intervento decisivo di ieri davanti al TAS.

Il management invece sarà un tasto delicato: difficile capire che destino avranno l’a.d. Marco Fassone e il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, ma secondo la Gazzetta dello Sport le posizioni sono entrambe in bilico. In pre-allarme c’è Leonardo, ex calciatore milanista non amatissimo dal pubblico che però è pronto a ritornare come direttore tecnico ed a collaborare con Gennaro Gattuso, il quale ieri lo ha accolto così: “In passato abbiamo avuto qualche problemino, ma ci siamo chiariti. Ci sentiamo spesso e si parla di calcio. Penso che se verrà Leonardo sarà accolto a braccia aperte. Da parte mia c’è grande disponibilità per chiunque arriverà, se arriverà qualcuno”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it