Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Assestata quasi completamente la situazione societaria, in attesa di conoscere il nuovo amministratore delegato e direttore tecnico, il Milan si prepara a cominciare il suo calciomercato.

Con comprensibile ritardo viste le questioni con l’UEFA e del cambio di proprietà, praticamente da domani si comincerà concretamente a rinforzare la squadra. Per farlo, prima si dovranno definire alcune cessioni, in primis quella di Nikola Kalinic, uno dei pochi sembra avere un minimo di mercato ed un valore economico ancora accettabile. Nonostante l’annata negativa con il Milan, peggiorata ulteriormente dalla vergognosa esclusione dal Mondiale di Russia 2018, il croato può ancora sperare in un top club.

Calciomercato Milan, futuro Kalinic in Spagna: serve il via libera dei rossoneri

Qualche settimana fa ai microfoni di Estadio Deportivo, Tomislav Erceg, agente di Kalinic, aveva fatto il punto della situazione riguardo al proprio assistito, ribadendo la possibilità di un suo trasferimento in Spagna: “Kalinic è consapevole dell’interesse di diverse squadre, ma deve aspettare e vedere cosa decide il Milan, l’Atlético Madrid è interessato, non possiamo nasconderlo, ma anche il Siviglia, ci sono diverse opzioni aperte, ma dipende dalla gestione dei rossoneri. Nikola sa quanto sia competitivo l’Atlético, con un grande allenatore come Simeone al timone, ma al momento non è nelle nostre mani decidere. Una volta che si sarà espresso il Milan, valuteremo anche noi il da farsi”.

Ad oggi su un suo addio non ci sono grosse novità. Da domani però sicuramente ci saranno importanti accelerate sul fronte mercato, in particolare su tale situazione. Kalinic è chiaro non rientri minimamente nei piani di Gennaro Gattuso, con il quale già qualche mese fa ebbe dei problemi riguardanti proprio lo scarso impegno in allenamento. Il rapporto Kalinic-tifosi è logoro da tempo, così come non c’è alcun dubbio che l’ex Fiorentina sia stato utile ad alzare il livello tecnico della squadra. Una sua cessione potrebbe permettere al Milan di accumulare un fondo importante che, unito a quello di una possibile cessione di Carlos Bacca, potrebbe permettere l’investimento per un attaccante degno di giocare a San Siro e assicurare ai rossoneri almeno 20 gol stagionali.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it