Paul Singer
Paul Singer (foto Wall Street Journal)

NEWS MILAN – Il fondo Elliott Management Corporation ha preso da poco il controllo del club rossonero, ma ha le idee chiare. C’è la voglia di mettere in piedi un progetto di medio-lungo termine per riportare il Diavolo ai vertici.

Nonostante in molti si dicessero sicuri che l’hedge fund di Paul Singer volesse tenere il Milan per massimo un anno, andando poi a rivenderlo, in realtà sembra proprio che Elliott non sia destinato a lasciare a breve. Dal fondo americano è stata comunicata l’intenzione ad impegnarsi per tanti anni, cosa ribadita anche da Paolo Maldini durante la sua conferenza stampa.

La Repubblica oggi scrive che Elliott ha alcuni punti fondamentali nel proprio piano per il Milan. Si tratta di razionalizzazione dei costi, costruzione di una squadra di giovani talenti senza effettuare spese pazze sul mercato, assunzione di manager riconosciuti a livello europeo ma anche di grandi ex che possono attirare sia l’attenzione dei tifosi che degli sponsor. E riaffiora anche l’ipotesi di una futura quotazione in una Borsa internazionale, anche se adesso è ancora presto per pensarci concretamente. Il quotidiano nazionale svela pure che la famiglia Ricketts e Rocco Commisso stanno ancora monitorando la situazione del club rossonero, in attesa di vedere le mosse dell’attuale proprietà americana per capire se potranno effettivamente rifarsi avanti tra non molto per provare ad acquistare il Milan. Per adesso non c’è margine di trattativa, Elliott vuole andare avanti nella gestione per un periodo medio-lungo.

 

Redazione MilanLive.it