Pepe Reina
Pepe Reina (foto AC Milan)

NEWS MILAN – E’ stato ufficializzato come nuovo acquisto rossonero da settimane ormai, e ha già giocato in amichevole, però è oggi che Pepe Reina viene presentato in conferenza stampa.

Il 35enne portiere spagnolo è arrivato al Milan a parametro zero, dopo che è scaduto il suo contratto con il Napoli. Un innesto di esperienza in una squadra molto giovane come quella di Gennaro Gattuso. Sicuramente un elemento come lui può aiutare il gruppo sotto più punti di vista. Il primo a beneficiarne sarà Gianluigi Donnarumma, che lavorano al fianco di un collega esperto può solo che migliorare.

News Milan, Pepe Reina in conferenza stampa

Lo spagnolo è onorato di vestire la maglia rossonera: “Il Milan è e sarà sempre una società speciale. Quando sei bambino hai la voglia e il sogno di arrivare in una squadra del genere. Per questa squadra ti si illuminano gli occhi. Sono onorato e felice, voglio aiutare a far crescere la squadra e la società e a riportare il Milan a lottare per la Champions League“.

Avere di fianco due come Leonardo e Paolo Maldini gli provoca una grande emozione: “Ho quasi 36 anni e mi sudano le maglie stare in mezzo a loro. Ho avuto la ‘fortuna’ di perdere anche una Champions contro questo signore qua (Maldini, ndr). La storia della società parla da sola, va rispettata“. Reina può diventare uno dei leader di questo gruppo: “Ho capito che la società ha una fiducia importante su di me. Voglio soltanto ringraziarla. Il mio obiettivo sarà ripagarla questa fiducia, l’ho fatto in tutte le squadre in cui sono stato. La mia personalità è quella e non cambierà. Sono positivo, professionista, dedito al lavoro, mi farò trovare pronto quando ce ne sarà bisogno“.

Sul primo approccio con Gennaro Gattuso: “Ottimo impatto, è esigente, chiede il massimo da te. Ma poi è uno frontale, chiaro, e a me le persone piacciono così. Preferisco avere una rissa in spogliatoio e poi far tornare la situazione tranquilla piuttosto che tenere le cose nascoste per troppo tempo“. In questa sfida avrà al suo fianco ancora Gonzalo Higuaìn: “Bisogna migliorare il posto dell’anno scorso. La sfida è quella. Dobbiamo sentirsi fortunati per affrontarla questa sfida, cioè riportare il Milan dove merita di stare. L’ho trovato con una grande motivazione, con la voglia di fare bene e di dare una mano al gruppo. Fisicamente è in ottima forma. Non aspettiamo solo la partita al San Paolo, ma tutto il campionato, a partire dal Genoa la settimana prossima. Se l’ho sentito durante la trattativa? Mi ha chiesto dove abitavo quando già era tutto fatto”. 

Reina così sulla possibilità di trasmettere a Gattuso qualche segreto del Napoli di Maurizio Sarri: “Mi sa che il mister ha già studiato il Napoli, perché so che Gattuso è un grande ammiratore di Sarri. Noi siamo qui per dare il nostro contributo. Mi auguro che si possa giocare come abbiamo fatto a Napoli per questi tre anni, che è stato qualcosa di meraviglioso. Bisogna lavorare molto per trovare questi automatismi“.

In queste settimane è stato accostato spesso al Chelsea di Sarri: “Non è mai esistita la possibilità di andare a Londra, non mi sono mai permesso di pensarlo anche. Avevo già preso un impegno con il Milan. Ho accettato questa sfida bellissima, cioè riportare la società dove merita. A Sarri posso solo dirgli grazie per quello che ha fatto per me, è una persona a cui tengo tantissimo, per me ha sempre messo la faccia ed è il minimo che posso fare“. Sul dualismo con Gianluigi Donnarumma: “Lo vivo come ho sempre fatto nelle altre squadre, o in Nazionale. Io do sempre il massimo, poi decide il mister e bisogna rispettare le sue scelte. Tutti vogliamo metterlo in difficoltà. La scelta sarà per il bene della squadra“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it