Tiémoué Bakayoko
Tiémoué Bakayoko (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan ci ha fornito indicazioni tattiche interessanti in queste prime due partite ufficiali. L’intenzione è quella di continuare ad oltranza con il 4-3-3, modulo che ha regalato soddisfazioni nella scorsa stagione.

Un sistema di gioco rodato, ormai nelle gambe e nella testa dei calciatori. L’alternativa, in corso e difficilmente dall’inizio, è il 4-4-2, necessario soprattutto quando il risultato è in bilico o la partita è da recuperare, proprio come a Napoli e nei minuti finali contro la Roma. Come spiega la Gazzetta dello Sport, resta invece un’ipotesi poco plausibile il passaggio al 4-2-3-1, che quindi, almeno per il momento, è destinata a rimanere nel dimenticatoio. Con buona pace di Tiemoué Bakayoko, che si sarebbe trovato a suo agio nel centrocampo a due.

Ecco perché il centrocampista adesso lavora con un solo obiettivo: specializzarsi nel ruolo di mezzala. Bocciato in cabina di regia, dove non ha brillato a Napoli. Idea accantonata da Gennaro Gattuso, che adesso punta ad inserirlo da interno. Bakayoko però è consapevole che dovrà “studiare” tantissimo per rubare il posto a Franck Kessié e Giacomo Bonaventura, ad oggi due pedine chiave dello scacchiere rossonero. Però il suo contributo sarà comunque importante nelle prossime settimane, quando il Milan sarà costretto a giocare ogni 3-4 giorni per gli impegni di campionato ed Europa League.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it