Marco Borriello
Marco Borriello (©Getty Images)

NEWS MILAN – Dopo una carriera trascorsa in Serie A, eccezion fatta per qualche mese al West Ham nel 2014, Marco Borriello ha deciso di giocare in Spagna nella terza divisione con la maglia dell’UD Ibiza. Un’avventura nuova e diversa per il 36enne attaccante.

Intervistato da Sky Sport, il giocatore ha spiegato cosa l’ha spinto a trasferirsi nella famosa isola delle Baleari: «Non avrei mai accettato se non fosse stato un progetto serio. Salvo (presidente dell’Ibiza, ndr) ha portato il Valencia dal fallimento alla Champions, sa come si fa calcio, come si fa una squadra vincente e ci prepariamo per la scalata. Posso dare ancora qualcosa, lo sento nelle gambe, nella voglia di quando scendo in campo».

Borriello nel corso dell’intervista ha anche parlato del passato, facendo inevitabilmente riferimento anche all’esperienza avuta al Milan: «San Siro è lo stadio più bello in cui ho giocato. Lì si respira la storia, ma anche io ne ho scritto alcuni capitoli. Qualche rovesciata l’ho fatta… Avrei potuto ottenere qualcosa in più, ma l’unico rimpianto è non aver segnato in Nazionale. Certo, mi sarebbe piaciuto fare una carriera top e vincere magari il Pallone d’oro, ma nella vita devi accettare quello che sei e io sono contento di me. Adesso voglio solo portare l’Ibiza più in alto possibile».

Certamente il centravanti napoletano avrebbe potuto ottenere qualcosa in più nel corso della propria carriera. Con la maglia del Milan fece molto bene nella stagione 2009-2010, ma poi ha avuto annate altalenanti. L’ultima alla Spal è stata anonima, dopo che veniva da un anno fatto alla grande nel Cagliari con 20 gol in 37 partite tra Serie A e Coppa Italia. Adesso la scelta di giocare nell’UD Ibiza, con cui esordirà ufficialmente in campionato domani in casa contro il Badajoz. In bocca al lupo Marco!

 

Matteo Bellan

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it