Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain (©Getty Images)

MILAN NEWS – Pronto un maxi turnover per Dudelange-Milan di questa sera. Tuttavia, Gennaro Gattuso ripartirà da almeno due certezze: Alessio Romagnoli in difesa, Gonzalo Higuain in avanti. Così, complice anche il forfait di Patrick Cutroneil Pipita guiderà ancora l’attacco del Diavolo.

Come sottolinea l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, la trasferta in Lussemburgo sarà una novità anche per un uomo di fama internazionale come lui. Swansea, Porto, Praga, Bratislava, Berna, Trebisonda, Mosca, Wolfsburg, Dnipro, Bruges, Varsavia, Herning e Villarreal: queste le tappe vissute in Europa League, ma mai nel Granducato di Lussemburgo, grande all’incirca come la provincia di Piacenza. Nel 2015 trascinò il Napoli fino alla semifinale del torneo.

Ieri è arrivata la provocazione dell’allenatore del Dudelange per rimarcare la differenza abissale tecnica ed economica tra le due formazioni. “Un mese di stipendio di Higuain pagherebbe tutto il nostro club per una stagione intera, è di un altro pianeta”, queste la parole di Dino Toppmöller.

Il Pipita si è finalmente sbloccato contro il Cagliari. Ora è pronto a non fermarsi più. E l’insofferenza mostrata proprio domenica sera per il pareggio – riferisce il quotidiano – ha avuto un effetto positivo sull’ambiente: il suo disappunto per una partita in salita è stato lo stesso di chi ha a cuore le vicende rossonere. L’irritazione del centravanti è così diventata la rabbia del trascinatore. Ora è pronto a guidare i suoi al Stade Jysy Barthel, impianto da poco più di 8.000 posti che non dovrà far sottovalutare l’avversario come sottolineato ieri anche da Gattuso in conferenza.

 

Redazione MilanLive.it

 

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it