Leonardo
Leonardo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Secondo passo falso consecutivo per il Milan in campionato, questa volta a San Siro. Un risultato che non è assolutamente piaciuto alla dirigenza, con Leonardo che ne ha approfittato per mandare un segnale forte nel dopo partita di San Siro.

Toni forti, nonché un messaggio chiarissimo alla squadra come riporta TuttoSport oggi in edicola: “Dobbiamo cambiare la mentalità da 7° posto, sia in società che in campo. Possiamo ottenere risultati importanti anche in questa stagione e dobbiamo dare un segnale già nelle prossime partite. Non è una scusa, ma se andiamo a vedere negli ultimi cinque anni il Milan è finito sempre lontano dalla testa della classifica ed è normale perdere la convinzione da grande squadra”. 

La rabbia del dirigente nasce tuttavia proprio dalla grande fiducia riposta nella rosa. Il brasiliano, infatti, è assolutamente certo che il gruppo sia assolutamente competitivo e che può serenamente raggiungere almeno il quarto posto ora distante 5 lunghezze. E’ chiaramente un problema di testa, l’ennesima conferma dopo le trasferte di Napoli e Cagliari: “Sono convintissimo: questa rosa può gestire meglio queste situazioni a livello emozionale. Bisogna chiudere queste partite”.

Eppure, poteva finire in tutt’altro modo ieri. Perché prima del blackout della ripresa, si è visto un Diavolo spumeggiante contro un’Atalanta spiazzata e con pochissima voce in capitolo. Il dirigente, chiaramente, ne è pienamente consapevole: “Oggi potevamo finire il primo tempo sul 2-0, mentre quando siamo tornati avanti sul 2-1 ci è venuto il braccino. Serve prendersi delle responsabilità, tutta la società lo deve fare. Perché i campionati li vincono le società”. Serve un salto di qualità. Ancor prima che tecnico e tattico, dovrà essere psicologico.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it