Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Una sola vittoria in campionato, già otto reti subite e unica squadra di Serie A a incassare goal in ogni partita di quest’avvio. Il bilancio in casa Milan, considerando anche il 4° posto lontano 6 punti, non può certamente definirsi positivo.

Ieri, gran parte della colpa è ricaduta inevitabilmente su Alessio Romagnoli. Perché il capitano rossonero, impeccabile e autorevole come suo solito fino al quel momento, si è reso tuttavia protagonista dell’ingenuità che ha portato al rigore dell’Empoli. Affranto e imbarazzato, il difensore si poi è scusato con la tifoseria come riporta La Gazzetta dello Sport: “Sono deluso e arrabbiato con me stesso. Mi prendo le responsabilità, non doveva succedere e senza quell’errore sarebbe finita diversamente. Mi scuso con i tifosi del Milan e con tutti. Ci rifaremo. Potevamo chiuderla prima perché in Serie A, appena sbagli la paghi. Senza il mio errore sarebbe potuta essere un’altra gara. Adesso dobbiamo pensare a vincere col Sassuolo. Ci manca un po’ di cattiveria davanti e anche dietro. Era importante non prendere gol e ci eravamo quasi riusciti. La strada però è quella giusta, dobbiamo continuare a lavorare e i risultati arriveranno”. 

Sotto gli occhi di una leggenda difensiva come Paolo Maldini, il capitano avrebbe voluto lasciare il segno e dimostrarsi all’altezza. E ci stava anche riuscendo in realtà, salvo poi il blackout che ha portato all’1-1. Fortunatamente, anche se non sarà affatto semplice, l’occasione del riscatto è già alle porte: domenica c’è il Sassuolo degli ex Alessandro Matri e Kevin Prince Boateng al Mapei, per un appuntamento praticamente già decisivo.

 

Redazione MilanLive.it

 

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it