Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Ci eravamo lasciati col gol numero 500 a dir poco spettacolare, ma nel frattempo Zlatan Ibrahimovic non si è affetto fermato. Anzi: la sua furia e tecnica continuano a dilagare nella Major League Soccer degli Stati Uniti.

L’ultima notte da star è arrivata proprio in questo weekend, col Los Angeles Galaxy che incalza così la seconda vittoria consecutiva. Ovviamente, il gigante svedese è grande protagonista della vittoria per 3-0 contro i Vancouver Whitecaps. Due goal, per le reti numero 19 e 20 della sua avventura statunitense. E non finisce qui. Perché oltre al rigore realizzato e il bolide che chiude il match, arriva anche l’assist per il tris finale. Il sesto stagionale in 24 partite.

Cinque reti nelle ultime cinque giornate, numeri spaventosi per Zlatan e crisi alle spalle per la sua squadra. Ora il sesto posto, l’ultimo che garantisce la possibilità di disputare lo spareggio per i play-off, dista appena un punto. Un’impresa quasi impossibile fino ad un mese fa, quando c’è stato il crollo con sette partite senza successi.

Tutti pazzi per l’ex Milan. In campo e fuori. Tanto che stanotte è arrivata l’ennesima invasione in campo. Un tifoso proprio non resiste: transenne scavalcate e corsa sul prato. Obiettivo: un abbraccio a un idolo che a 36 anni continua a stupire il mondo.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it