Tiémoué Bakayoko
Tiémoué Bakayoko (©Getty Images)

MILAN NEWSGennaro Gattuso sperava risposte, invece deludono le alternative in casa Milan. Eccezion fatta per Pepe Reina, ieri i subentranti non hanno superato l’esame.

Basti pensare che il peggiore in campo per La Gazzetta dello Sport è Tiémoué Bakayoko. Il voto è impietoso, ma anche la perfetta immagine della sua partita: 4.5. “Purtroppo non ci sono altre parole: un disastro. Macchinoso, impreciso, da un suo errore i greci vanno vicino al raddoppio. Da ricostruire”, è il commento del quotidiano. In difesa, con un meritato 7 a Ricardo Rodriguez con una sufficienza per il portiere, Davide Calabria e Alessio Romagnoli, l’unico a non salvarsi è Cristian Zapata. “Un debutto stagionale da dimenticare. Cristian arriva spesso un attimo dopo, oppure si dimentica proprio dell’uomo, come sul gol”, scrive la rosea sul difensore colombiano.

Voti alti invece tra mediana e attacco. 6.5 meritato per Lucas Biglia versione diga, stesso valutazione per uno sfortunato Giacomo Bonaventura. In avanti, è ancora una volta una riserva a non convincere: Samuel Castillejo, con appena un 5 in pagella. Lo spagnolo, infatti, fa confusione, perde palloni e annulla anche un gol rossonero. Discorso diverso per Suso, 6.5, e Gonzalo Higuain con un inevitabile 7 così come Hakan Calhanoglu.

Le valutazioni più alte sono inevitabilmente per loro: Gennaro Gattuso da una parte, Patrick Cutrone dall’altra. 7.5 per entrambi. Il tecnico ha il merito di ribaltare la partita con cambi decisivi, l’attaccante invece entra come un urgano e dà un apporto decisivo alla gara. Il talento rossonero – sottolinea il quotidiano – appare maturato.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it