Lorenzo D'Anna
Lorenzo D’Anna (©Getty Images)

NEWS MILAN – Domani il Milan riceve il Chievo Verona di Lorenzo D’Anna a San Siro e parte coi favori dei pronostici. La squadra veneta, sicuramente inferiore tecnicamente, è reduce da tre sconfitte consecutive e non ha mai vinto in questo campionato.

Gennaro Gattuso in conferenza stampa ha sottolineato che si tratterà di una partita comunque difficile. Nonostante l’avversario attraversi un momento negativo, i rossoneri non devono sottovalutarlo. Abbiamo già constato che non esistono gare facili se non si scende in campo con la mentalità giusta. Il Milan ha già perso punti per strada contro rivali meno attrezzate. Una lezione che va appresa per non incorrere in nuovi passi falsi.

Milan-Chievo Verona, D’Anna in conferenza stampa

Se Gattuso si aspetta una prestazione convincente e soprattutto una vittoria, anche D’Anna si attende molto dalla sua squadra. Consapevole che di fronte c’è una compagine più forte, il mister del Chievo Verona vuole comunque vedere una reazione importante da parte dei suoi ragazzi. In conferenza stampa è stato chiaro oggi: «Quella di San Siro è una partita fondamentale, ci deve essere una reazione. Col Torino abbiamo fatto bene 80 minuti, poi siamo calati fisicamente. Dobbiamo avere una reazione forte, dobbiamo reagire al momento e non farci prendere dallo sconforto. Anzi, dobbiamo sfruttare l’occasione di domani per fare punti. E’ vero che giochiamo col Milan, ma abbiamo giocato anche a Roma e lì si è vista una squadra vera. Dobbiamo ancorarci a ciò che siamo stati con la Roma».

Il tecnico della formazione veneta a proposito del Diavolo si è così espresso: «Il Milan ha grande qualità, ama il palleggio e ha interpreti di qualità. Viene da un buon momento, ha vinto in campionato e in coppa. Avrà motivazioni, però ci siamo anche noi. Nulla è impossibile. L’importante è crederci. Giocheremo a quattro in difesa, siamo contati. Dobbiamo giocare con chi ci crede, al di là del modulo. Dipende da ciò che daremo tutti domani in campo, è questo che fa fare risultato».

Mancheranno elementi come Giaccherini, Obi, Tomovic, Djordjevic e Cacciatore. L’allenatore gialloblu in tal senso ha dichiarato: «Non possiamo farci niente, dobbiamo guardare avanti e affrontare il Milan con i ragazzi che ci sono. Mancano elementi importanti e si aprono spazi per chi finora non ha giocato finora, cerco di tenerli pronti tutti. Abbiamo cambiato, abbiamo provato 2-3 situazioni e poi prenderò la decisione giusta in queste ore».

Il Chievo Verona vive un momento complicato, però D’Anna è determinato a fare del proprio meglio per risollevare i suoi ragazzi: «Non è una situazione facile da gestire. Sono sempre me stesso, non ho paura a prendermi le mie responsabilità. Chi decide deve rischiare qualcosa e io i rischi me li prendo. E’ normale che sia anche responsabile della situazione, ma non non ho paura e lotto fino alle fine. Siamo ancora vivi, anche se sui giornali ci danno per morti. Dobbiamo crederci, perché è la cosa giusta da fare in questo momento».

 

Matteo Bellan

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it