Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – E’ un Gennaro Gattuso scosso e amaro quello presentatosi nel post partita di Milan-Betis. Il tecnico, sempre più sulla graticola e con la schiettezza che lo contraddistingue, manda un messaggio alla squadra ma si assume in primis tutte le responsabilità.

“Non ha funzionato quasi nulla, è stata una prestazione imbarazzante”, così ha esordito Rino. “Ho visto un Milan piatto e senza inserimenti delle mezzali. Ci siamo involuti e di conseguenza a Higuain non arrivano palloni”, ha poi proseguito come si legge su La Gazzetta dello Sport. C’è poi in particolare un aspetto che lo preoccupa: “Abbiamo perso la bussola. Continuiamo a perdere certezze. Non giochiamo con la mente libera, non ci troviamo. E stavolta ci è andata anche bene, il Betis ha dominato. Abbiamo una fragilità che mi preoccupa e bisogna capire perché non riusciamo a fare le cose che prima ci facevano fare la differenza. C’è da capire, parlando con i giocatori, qual è il problema. Con il Betis abbiamo cambiato tantissimo anche a livello tattico ma non la prendevamo mai. Questo perché non è una questione di modulo ma di paura, è la testa che non ci fa reagire ed essere padroni. Non sappiamo più cosa fare con la palla: prima creavamo, ora no”. 

L’allenatore rossonero si fustiga e commenta anche le voci di un possibile esonero. Nel frattempo, infatti, serpeggiano sempre di più le voci di una staffetta con Roberto Donadoni: “Sono io il responsabile, io devo trovare qualcosa di diverso per far rendere la squadra: mi assumo le colpe ed è giusto che venga messo in discussione. Dopo una prestazione così è difficile andare a casa e dormire perché è stata una delle partite più brutte di sempre, sembravamo quelli di Verona o Benevento. E se manca voglia il responsabile, ripeto, sono io. Ci sono preoccupazione e amarezza perché non posso accettare una prova così. Quando hai questa maglia addosso non puoi giocare in questo modo. Non ci sono scusanti: vedo una squadra impaurita, si è spenta la luce, se con l’Inter c’era stata cattiveria, stavolta no”.

 

Redazione MilanLive.it.

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it