Gennaro Gattuso Arsène Wenger
Gennaro Gattuso e Arsène Wenger (©Getty Images)

MILAN NEWS – 6 punti contro Sampdoria e Genoa. Dopo il doppio tonfo, è l’obbligo di Gennaro Gattuso per salvare la propria panchina e rilanciare il Milan in classifica verso un fondamentale quarto posto per le casse del club.

Tuttavia, suggerisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, sarà osservato anche il modo in cui la squadra scenderà in campo. Altre prestazioni in linea con quanto visto l’altra sera contro il Betis, infatti, confermerebbero comunque il cortocircuito tra tecnico e squadra aumentando in ogni caso le possibilità di un ribaltone. Servono quindi risposte di ogni tipo, in cinque fondamentali tappe fino alla prossima sosta delle nazionali.

In alternativa, via al ribaltone anche nel pieno del percorso. Ma non sarà semplicissimo trovare un sostituto. Antonio Conte – sottolinea il quotidiano – è passato da sogno ad autentico miraggio dati i costi e altri aspetti complicati dell’eventuale operazione. La soluzione più logica e naturale porterebbe Roberto Donadoni, che potrebbe fare anche da traghettatore ma difficilmente accetterebbe un contratto di pochi mesi. Nelle ultime ore, inoltre, si è aggiunta una clamorosa idea britannica: ossia Arsene Wenger, ex allenatore dell’Arsenal che Gordon Singer evidentemente conosce molto bene.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it