Ignazio Abate
Ignazio Abate (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’infortunio accorso domenica a Davide Calabria, darà spazio a Ignazio Abate nelle prossime partite. Il terzino è il giocatore che da più tempo veste la maglia del Milan tra quelli in rosa.

Nel corso dell’intervista a Milan TV, ha parlato di alcuni temi tra i quali l’aver vissuto Gennaro Gattuso prima da compagno di squadra e ora da allenatore: “Sono simili, sanguigni e a volte con azioni istintive. Questi colori sono la sua seconda pelle. Da compagno ho preso qualche schiaffone in più (ride, ndr) però devo stare attento sennò mi arriva anche adesso”. 

Sulla sua presenza ormai decennale nel Milan: “Credo che in 10 anni è un onore e una gioia indossare questa maglia. Ho sempre sognato di indossarla da ragazzino, poi l’anno dello Scudetto è stato indimenticabile. L’anno dell’esordio, quelli con Allegri sono stati i più belli e forti della mia storia al Milan”. 

Cosa manca a questo Milan per tornare grande? Abate risponde così: “Per me non manca tanto. La squadra ha qualità, dobbiamo fare il salto a livello mentale ed essere tranquilli di lottare per i vertici”.

Abate racconta la sua giornata tipo: “Semplicissimo. Sveglia alle 7, e accompagno i miei figlia a scuola. Poi dalle elementari, vado a Milanello. Fine allenamento, riprendo i figli a scuola, pigiama e a casa tutto il giorno”. 

Infine si parla della sfida di domani contro il Genoa: “Sarà una sfida difficilissima. Negli ultimi anni abbiamo sofferto molto contro di loro. Sarà partita fisica, corrono molto. Insidiosa, dobbiamo stare attenti, scendere in campo con rabbia. Magari essere meno belli, ma portare a casa i tre punti”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it