Michel Platini (Getty Images)

MILAN NEWS – Un nuovo scandalo incombe sul mondo del calcio, con l’UEFA direttamente coinvolta. Perché secondo quanto rivelato dall’inchiesta Football Leaks, l’organo europeo avrebbe favorito Paris Saint-German e il Manchester City ad aggirare i paletti del fair play finanziario ampiamente sforati.

Come? Con contratti fittizi sotto copertura della Uefa per un totale di 4,5 miliardi di euro: 1,8 per i francesi, 2,7 per gli inglesi. Si tratterebbe di sponsorizzazioni retroattive che avrebbero così coperto le spese dei club per il mercato. Dai documenti, inoltre, emergerebbe che l’allora presidente Michel Platini “avrebbe negoziato direttamente con il Manchester City, contraddicendo l’organo d’inchiesta interna teoricamente indipendente”. 

Ma non finisce qui. Tra i club coinvolti nello scandalo ci sarebbero anche Juventus, Milan, Real Madrid, Barcellona, Bayen Monaco, Arsenal e Manchester United. Tutti coloro che a marzo 2016 si riunirono a Zurigo per discutere della Superlega, un torneo europeo superiore alla Champions League e ambito da molte società. “Il 22 ottobre scorso – si legge sull’anticipazione de L’Espresso – una lettera della società di consulenza Key Capital Partners al presidente del Real Madrid, Florentino Perez, descrive la creazione di una società che avrebbe come azionisti 11 grandi squadre. Juventus e Milan, insieme a Psg, Bayern, Real Madrid e Barcellona, Arsenal, Chelsea, Liverpool e le due di Manchester, City e United”.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it