Patrick Cutrone Alessio Romagnoli
Patrick Cutrone & Alessio Romagnoli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Partita fisicamente dura quella della Dacia Arena tra Udinese e Milan. L’arbitro Marco Di Bello l’ha assecondata lasciandola giocare, ma non mancano episodi dubbi come riporta la moviola del Corriere dello Sport di oggi.

L’azione principale è quella finale che porta al goal di Alessio Romagnoli. Il dubbio maggiore non è sulla presunta e inesistente posizione irregolare del capitano, piuttosto sull’entrata del difensore rossonero ai danni di Nicholas Opoku che dà il via all’azione vincente. Il numero 13 del Diavolo prende sicuramente il pallone, ma – evidenzia il quotidiano – subito dopo anche le gambe dell’avversario e il piede destro del giocatore ghanese finisce tra le gambe avversarie quasi a forbice. Di sicuro, però, non c’è fuorigioco di Patrick Cutrone al momento del passaggio di Suso.

L’altro tema di discussione è l’espulsione di Bram Nuytinck. Nell’occasione, Samuel Castillejo va via lungo la linea laterale e l’olandese è costretto a fermarlo con un calcetto non cattivo ma diretto sull’uomo. Decisione condivisibile quella del cartellino rosso estratto dal direttore di gara, anche se la sanzione più corretta sarebbe stato l’arancione. Non è rigore invece nel contatto tra Opoku e Cutrone: posto che siamo al limite dell’area, i due si toccano regolarmente in un contrasto di gioco alla caccia del pallone.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it