André Silva
Andre Silva e Victor Ruiz (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La scorsa estate il Milan ha fatto un po’ di pulizia nella rosa. Fra le cessioni c’è anche quella di André Silva, passato al Siviglia in prestito con diritto di riscatto.

La società rossonera è stata chiara in più occasioni: a voler andar via è stato lui, perché Gennaro Gattuso lo avrebbe tenuto volentieri. Sì, perché al Diavolo serviva anche un altro attaccante e lui sarebbe stato perfetto. Perché giovane, con potenziale e futuribile. Ma le cose sono andate diversamente: il giocatore voleva un ruolo da protagonista e il club non ha potuto fare altro che accontentarlo, riducendosi a tenere in rosa soltanto due centravanti, cioè Patrick Cutrone e Gonzalo Higuaìn.

Per tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI!

Lo stesso André Silva ha confermato più volte che è stato lui a voler andar via. E in un’intervista ad A Bola, ha spiegato: “Non volevo lasciare il Milan. Però volevo giocare, volevo più spazio per tornare ad essere il vero André Silva. Ero alla ricerca di una sistemazione e Siviglia è stata la miglior soluzione possibile“, ha detto il centravanti portoghese, protagonista in questo avvio di Liga Santander con sette gol in dieci partite. Il Siviglia ha la possibilità di riscattarlo per circa 38 milioni e molto probabilmente lo farà. Soldi che il Milan ha già reinvestito su Lucas Paquetà del Flamengo.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it