Matteo Salvini
Matteo Salvini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un episodio che farà discutere per molto tempo quello che ha visto Gonzalo Higuain reagire in malo modo contro l’arbitro e beccarsi l’espulsione contro la Juventus.

Due le giornate di squalifica decise dal Giudice Sportivo e che fermeranno l’argentino del Milan, una punizione severa ma probabilmente giusta per l’esagerata reazione del numero 9 per proteste (per leggere la sentenza su Higuain CLICCA QUI). A mettere il carico da 90 sulla situazione c’ha pensato il Ministro degli Interni Matteo Salvini, grande tifoso rossonero che però come al solito non ha nascosto con mezze parole il suo disappunto per l’episodio incriminato.

Il leader della Lega Nord, come riportato da Sportmediaset, se l’è presa con Higuain in maniera palese: “Da tifoso rossonero mi sono vergognato del nostro centravanti, che è stato indegno. L’esempio arriva dall’alto: se a casa i ragazzini vedono che puoi andare faccia a faccia con l’arbitro, tu campione che guadagni tanti soldi, allora tutti sentono di poter fare altrettanto. Spero gli diano una squalifica lunga, lunga, lunga: chiedere scusa dopo è segno di ravvedimento, ma uno deve pensarci prima”. Nessuna scusante dunque per Higuain, che Salvini reputa un grande attaccante ma con atteggiamenti poco dignitosi rispetto alla sua caratura internazionale.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it