juventus milan
Juventus-Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – E’ un Milan spezzato in due, e non solo per gli infortuni. Oggi più che mai, infatti, torna alla ribalta un vecchio problema del Diavolo: quello legato alle riserve non all’altezza. Una problematica che risale dal post scudetto 2011, quando con l’addio dei senatori il club non ha saputo ricostruire con efficacia il compartimento dei comprimari.

Come sottolinea Tuttosport oggi in edicola, ecco che Gennaro Gattuso ha deciso quindi di fare affidamento su un blocco specifico di calciatori. Così, oltre ai titolari, hanno trovato spazio di rado solo Pepe Reina per l’Europa League, Tiémoué Bakayoko, Cristian Zapata e Diego Laxalt. Per Ignazio Abate e Samuel Castillejo invece, più che altro solo diverse occasioni a gara in corso finora. Così il turnover è diventato sempre più limitato: da una parte per l’esigenza dei risultati impellenti, dall’altra proprio perché i subentranti hanno dimostrato di non poter garantire lo stesso rendimento dei soliti noti.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

Esaminando il minutaggio complessivo della rosa a disposizione, si evince come sia il centrocampo il reparto ad aver avuto un minor ricambio. Mentre Bakayoko è stato promosso titolare data l’emergenza, Andrea Bertolacci, José Mauri, Alen Halilovic e Riccardo Montolivo hanno giocato complessivamente per soli 164 minuti ufficiali con l’ex capitano rossonero che non ha mai visto il campo in questa stagione. Un dato significativo, che – si sottolinea il quotidiano – deve far riflettere la società chiamata a intervenire col mercato di gennaio.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it