Alessandro Costacurta
Alessandro Costacurta (©Getty Image)

MILAN NEWS – Oggi lunga intervista rilasciata da Alessandro Costacurta, nel corso della conferenza stampa “un rosso alla violenza”. Ovviamente il noto opinionista ha parlato anche del Milan, sua ex squadra fino al ritiro dal calcio nel 2007.

Anzitutto un commento sul tema più attuale per il Milan, gli infortuni e il conseguente mercato che a gennaio dovrà portare obbligatoriamente dei rinforzi: “Purtroppo capitano momenti sfortunati con gli infortuni, il Milan ne ha davvero tanti. Credo sia una sfida in più per un allenatore giovane come Gattuso pur avendo in ballo tante difficoltà a livello di uomini”. Ricordiamo infatti che il Milan avrà fuori domenica contro la Lazio 3 dei 4 centrali di difesa, senza considerare le assenze di Biglia e Bonaventura più tutti gli acciacchi di Kessié, Calhanoglu e Calabria. Va inoltre sommata l’assenza per squalifica di Gonzalo Higuain (per le ultime su Lazio-Milan di domenica, CLICCA QUI).

Il nome di Zlatan Ibrahimovic fa ancora sognare i tifosi, nonostante i 37 anni. Oggi Demetrio Albertini si era detto favorevole al ritorno di Ibra, Costacurta invece la pensa diversamente: “Se lo riprenderei? Personalmente no. Ma se arrivasse l’Ibra di 6-7 anni fa sarebbe una bella cosa non solo per il Milan, ma anche per il calcio italiano come brand”.

Infine sul tema della Nazionale italiana di Roberto Mancini, fuori dalle final four di Nations League, reduci dallo 0-0 a San Siro contro il Portogallo: “Sono direttamente coinvolto, Mancini l’ho scelto io… naturale che sia una Nazionale straordinaria per me (ride, ndr). Spero che si faccia qualche gol in più soprattutto visto il bel gioco e le occasioni create”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it