Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Uno dei giocatori più importanti e imprescindibili per il Milan negli ultimi anni è senza dubbio Jesus Fernandez Saez de La Torre, più comunemente conosciuto come Suso. I colleghi di Milan TV sono andati a Cadice, suo luogo di nascita.

Intervista allo zio di Suso, José Antonio Fernandez Albiol, che racconta un Suso inedito, giovane e alle prime esperienze con il mondo del calcio: “Già si notava rispetto agli altri una superiorità enorme a livello di qualità, di gioco, di talento, di intelligenza… di tutto. Ha partecipato a tutte le partite della nazionale andalusa, è anche appassionato di futsal. Ha vinto numerosi tornei a livello giovanile e premi come miglior giocatore. Sin da piccolo è sempre stata appassionato di calcio e nessun’altro sport. Già a 2-3 anni me lo ricordo che passava le giornate a tirare pallonate contro il muro”. 

Per rimanere aggiornato su tutte le News Milan: CLICCA QUI

Parola poi ad uno dei primi allenatori di Suso, Manolo Lopez: “Ho allenato Suso a 14 anni e sembrava già un ragazzo con le idee chiare su quello che voleva, un ragazzo maturo. Aveva una qualità tecnica difficilmente riscontrabile in altri giocatori”. Conclude lo speciale di Milan TV, ancora lo zio di Suso: “Serio, rispettoso, timido, molto sulle sue, con molti amici. Un bravo ragazzo, molto educato, proprio com’era suo padre da bambino… un ragazzo incantevole”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it