Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty images)

MILAN NEWS – E’ un Milan di grande personalità quello visto ieri all’Olimpico, bravo a contenere e abile anche nel proporsi con una certa pericolosità. Palo clamoroso di Hakan Calhanoglu nel primo tempo, vantaggio rossonero nel secondo. Amarezza a parte per il pareggio finale, non può non ritenersi soddisfatto Gennaro Gattuso.

Il tecnico rossonero ha trovato il Diavolo che si aspettava, quello vivo e combattivo. E così ne ha parlato nel post partita, come riporta La Gazzetta dello Sport“Merito dei ragazzi, hanno tirato fuori una grande prestazione. Nei momenti di difficoltà difficilmente sbagliamo. Voglio continuare a vedere questo spirito, ma non è solo carattere: abbiamo giocato bene. Anche Leo e Maldini sono vicini ai giocatori, lavorare con loro è motivo di crescita”. E sul risultato arriva la benedizione di Leonardo: “È positivo. Complimenti per la capacità di soffrire. E poi la squadra ha qualità. Non dimentico da dove siamo partiti, questo punto lo portiamo a casa con tanto orgoglio. Da qui a fine anno possiamo toglierci soddisfazioni, fare punti, e restare attaccati alle prime quattro”.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

C’è poi spazio anche per una dura risposta a Matteo Salvini. Il vice premier, presente ieri alla sinistra di Claudio Lotito, aveva infatti commentato così il pareggio beffa giunto in extremis: “Una volta che segni in una gara così complicata è normale che ti chiudano dietro. Gattuso cosa aspettava a cambiare? I supplementari? Spiegatemi questa testardaggine. E non serviva un allenatore esperto, ci sarei arrivato anche io senza patentino, e anche chi era a casa e non stava preparando la pasta al sugo”. La risposta di Rino non si è lasciata attendere: “Non parlo di politica perché non ne capisco, quindi a lui dico di pensare alla politica perché con i problemi che abbiamo in Italia, se c’è tempo di pensare al calcio siamo messi male. È una cosa che mi fa impazzire. Da tempo dice queste cose, prima con Higuain, oggi con i cambi. Io da italiano potrei dirgli tante cose. Questo è davvero un Paese incredibile, continuiamo così. Perché non ho fatto sostituzioni? Prima di segnare volevo cambiare gli esterni, dopo non ho voluto spezzare la gara”. In ogni caso – aggiunge il quotidiano – il politico ha scelto la gara meno indicata per punzecchiare il tecnico che ne esce comunque rinfrancato.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it