Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il rigore sbagliato contro la Juventus, lo sfogo nervoso, poi la squalifica di due giornate e il mancato sconto proprio su quest’ultima: Gonzalo Higuain ha voglia di riscatto, domani deve trascinare il Milan alla vittoria.

Sulla carta è una partita facile contro il Dudelange, contro una squadra di semi-professionisti, ma niente è da dare per scontato. All’andata proprio il Pipita risultò decisivo. Il bomber argentino, alla vigilia della sfida d’Europa League, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Ho sentito sempre la parola riscatto in tutta la mia carriera. Non dobbiamo riscattarci, è una partita di calcio da vincere, è importante fare grande partita e fare un passo avanti in coppa. A me non fa bene stare fuori, ho tanta voglia di giocare e aiutare il Milan a centrare gli obiettivi. Ho sbagliato, non è stata una bella immagine per nessuno, ho chiesto scusa e non succederà più. Ora guardiamo avanti, il mese di dicembre sarà molto importante”. 

Sulla squalifica: “Ci ho provato, ma purtroppo non ha aiutato andare e spiegare quello che ho sentito nella partita. Loro hanno il potere di decidere e hanno deciso così. Mal di pancia? E va bene, sarà quello che vende dire che sto male. Interessa quello che sento io, il mister, la squadra e la società. Sanno che sono felice”. 

Sul possibile arrivo di Zlatan Ibrahimovic: “E’ in grande giocatore, continua ad esserlo. Ma è un lavoro della società. E’ importante avere giocatori che hanno questa mentalità, ma non dipende da noi”. 

Non cerca riscatto Higuain… Poi chiarisce: “Ognuno può dire quello che pensa. Sto da 13 anni in Europa, non cerco riscatto. Voglia dimostrare che lo sbaglio contro la Juve non si ripeterà, migliorarmi e aiutare la squadra e la società che con me non ha sbagliato. Sempre quando ti compra una società, il giocatore vuole dimostrare che non si sia sbagliata, ma è universale ed è nella testa di tutti i giocatori”. 

Sul suo momento e sugli obiettivi: “Ovviamente non ho ancora dato tutto quello che potevo, un po’ per l’infortunio, il rigore. Posso dimostrare molto di più, speriamo di farlo da domani. Obiettivi? Il mio titolo è buono, sano, meglio che lo mettono i media che hanno più “rating” e vende di più. Gol? Quello sempre”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it